Domanda:

Gentile avvocato,
a seguito della nostra separazione, nonchè della mia messa in quiescienza , gradirei sapere quanto spetterebbe a mia moglie della mia buonuscita, visto che lei non ha alcun reddito ed è casalinga.

 

 
Risposta:

La formulazione della sua domanda è un pò equivoca in quanto non capisco se la sua messa in quiescenza è successiva alla separazione o meno, comunque risponderò brevemente, prospettando tutti e due i casi:

a) se il trattamento di fine rapporto matura dopo la separazione personale dei coniugi e quindi, dopo la separazione patrimoniale , all'altro coniuge non spetterebbe nulla;

b) se, al contrario il diritto è gia stato maturato, le somme rientrano nella cd. comunione de residuo, prevista dall'art. 177 lett. c) del cod. civ. secondo il quale costituiscono oggetto della comunione i "proventi dell'attività separata di ciascuno dei coniugi se, allo scioglimento della comunione, non siano stati consumati". Pertanto, in questo caso al momento dello scioglimento automatico a seguito della separazione, andranno divisi a metà.

 

ALTRE RISORSE:

- informazione

- i links consigliati

 
CONTATTI IN LINEA
- Info Separati.it